Cosa vedere ad Erchie

Erchie è un piccolo e caratteristico borgo situato nel sud della Puglia, precisamente in provincia di Brindisi, di poco più di 8mila abitanti. Questo centro si sviluppa nel Salento centro-settentrionale in una posizione particolare al confine delle tre splendide province salentine di Brindisi, Taranto e Lecce.

Se avete intenzione di partire alla volta dell’entroterra brindisino per scoprire i suoi borghi immersi nelle campagne pugliesi tra ulivi secolari e vigneti dovete segnare nel vostro tour il comune di Erchie. Nelle prossime righe vedremo insieme le principali attrazioni da non perdere in questo borgo del Brindisino.

Curiosi di sapere cosa vedere ad Erchie e dintorni? Partiamo insieme alla scoperta di questo paese salentino, un tempo probabilmente un importante centro religioso legato al culto del dio Ercole dal quale avrebbe preso poi il nome. Buon viaggio!

Indice dei contenuti

Chiesa Madre

La Chiesa Madre di Erchie è uno dei monumenti più importanti e affascinanti di questo comune pugliese. L’edificio religioso è dedicato alla Natività della Vergine Maria e venne costruito alla fine del XVIII secolo.

Nel corso del tempo la Chiesa Madre venne sottoposta diversi lavori di ampliamento per permettere a tutti i fedeli di accedervi e pregare. Agli inizi del ‘700 iniziarono i lavori che trasformarono l’antica e piccola Cappella nell’attuale chiesa con impianto a croce latina. All’interno sono conservate diverse statue realizzate agli inizi del ‘900 e tele settecentesche di pregio.

La Chiesa Madre di Erchie sorge maestosa nella piazza principale del paese adiacente alla piccola e seicentesca Chiesa di San Nicola, altro luogo religioso degno di nota da visitare se state passeggiando nel cuore più antico del borgo.

Santuario di Santa Lucia

Nel paese dell’entroterra salentino è molto forte il legame con Santa Lucia, la santa protettrice della vista, e non a caso uno dei principali luoghi di interesse è il Santuario a lei dedicato, il Santuario di Santa Lucia.

Secondo la tradizione, nel Medioevo, il generale bizantino Maniace, traslando il corpo della santa da Siracusa a Costantinopoli, sostò in Puglia in una grotta nei pressi dell’attuale Erchie. Prima di ripartire, il generale donò una reliquia della santa ai monaci basiliani che abitavano la vicina Grotta dell’Annunziata, antica grotta messapica, e che destinarono l’uso della grotta poco distante a cappella per venerare la santa.

Il Santuario di Santa Lucia si sviluppa su tre livelli: la chiesa superiore (la struttura più tarda), il tempio sotterraneo e la cappella ipogea. Nella suggestiva cappella decorata con affreschi e marmi policromi è presente una sorgente considerata miracolosa, meta ogni anno di numerosi pellegrini, soliti bagnarsi gli occhi con l’acqua che sgorga.

Palazzo Ducale

Uno degli edifici da vedere se avete in programma di fare un giro tra le stradine del centro storico di Erchie è il Palazzo Ducale. Nella piazza centrale del paese si erge il Palazzo Ducale, imponente edificio fatto costruire da don Giuseppe Laviani, barone di Erchie e duca di Satriano, risalente alla seconda metà del XVIII secolo.

La struttura realizzata tra il 1775 e il 1787 venne utilizzata come residenza estiva dei feudatari del paese salentino ed è uno dei degli edifici più antichi del centro storico. Secondo la tradizione, a disegnare il palazzo fu il rinomato architetto neoclassico di Oria Francesco Milizia.

Nei dintorni di Erchie

Dopo aver esplorato i monumenti più interessanti presenti nel piccolo centro salentino in provincia di Brindisi, è arrivato il momento di scoprire le località da non perdere nelle sue vicinanze. Nei dintorni di Erchie sono presenti diversi luoghi da non perdere se avete voglia di scoprire questa affascinante zona della Puglia ricca di storia, scorci incantevoli, ottima cucina e antichi monumenti.

Non molto distante da Erchie si trova San Pancrazio Salentino, un piccolo centro agricolo nel cuore del Salento in cui trascorrere piacevoli ore di relax lontani dal caos delle grandi città. Visitate le sue antiche chiese e ammirate con il naso all’insù i palazzi storici come il Palazzo Arcivescovile conosciuto anche come il Castello.

Inoltre, a soli 3 chilometri dal centro di San Pancrazio Salentino potrete visitare il suggestivo Santuario di Sant’Antonio alla Macchia, un piccolo santuario raggiungibile percorrendo la strada provinciale che conduce a Torre Santa Susanna, altra località vicina ad Erchie in cui i ritmi della vita trascorrono lenti in un’atmosfera unica tipica dei borghi del Sud.

Viaggiando verso ovest raggiungerete Manduria, “la città del vino Primitivo” che si sviluppa nel Salento settentrionale ed è equidistante dalle più grandi città di Lecce, Taranto e Brindisi. Questa cittadina è famosa principalmente per la produzione del suo Primitivo DOC ma offre ai visitatori la possibilità di visitare diversi monumenti storici passeggiando lungo le stradine del suo caratteristico centro storico.

Come raggiungere Erchie

Avete segnato le principali attrazione da vedere e visitare ad Erchie e nei suoi dintorni? Benissimo, ora non ci resta che capire come arrivare a questo borgo salentino. Per raggiungere Erchie avete a disposizione due possibili alternative.

Partendo dal capoluogo di provincia, la città di Brindisi, in poco più di 30 minuti di viaggio in auto passando per SS7 e SP69 arriverete a destinazione. Se non avete a disposizione un’autovettura per spostarvi e preferite optare per i mezzi pubblici, potete viaggiare in autobus.

Cliccando qui potrete visionare orari di partenza, tratte e tariffe degli autobus per raggiungere Erchie partendo da Brindisi. In poco più di un’ora arriverete nel caratteristico centro salentino, pronti per visitare i suoi luoghi di maggiore interesse.

Immagine di copertina: Alebaccari at Italian Wikipedia, Public domain, via Wikimedia Commons

Dove dormire a Erchie

Booking.com

Informazioni sull'autore

Jack Pastrano è nato a Napoli. Travel Blogger professionista, appassionato di viaggi, cultura e territorio. Da anni si impegna per valorizzare le bellezze del territorio italiano descrivendole con cura, passione e dedizione e mettendo il suo sapere al servizio degli utenti. Ama correre, fare trekking, ascoltare musica metal e - specie nei momenti di stress - sorseggiare del buon vino.

Da non perdere nei dintorni di Erchie