Cosa vedere a Carosino

Se state progettando un soggiorno in provincia di Taranto per trascorrere alcune giornate spensierate e state pensando a cosa vedere a Carosino, un delizioso e piccolo centro che si sviluppa tra i comuni di San Giorgio Ionico, Monteparano, Monteiasi e Grottaglie, non dovete fare altro che fermarvi qualche minuto e dedicare un po’ del vostro tempo alla lettura di questa breve guida.

Nei prossimi paragrafi, infatti, scoprirete cosa fare e quali sono le principali attrazioni da visitare e vedere nel comune del Tarantino che volete inserire nel vostro percorso di viaggio. Seguendo i nostri consigli riuscirete ad apprezzare pienamente questo caratteristico paese del Salento settentrionale di poco più di 6mila abitanti.

Carosino si estende in una zona pianeggiante a sud delle Murge tarantine orientali e a 13 km di distanza dal capoluogo di provincia, Taranto. Come tante altre località di questa parte della Puglia, anche il centro di Carosino è stato abitato dalle popolazioni messapiche e all’epoca della Magna Grecia rappresentava un rilevante snodo commerciale per l’asse Taranto-Grecia.

Noto per il suo ottimo vino locale e la rinomata Sagra del Vino che richiama ogni anno tanti curiosi che non vedono l’ora di vedere zampillare vino dalla fontana della piazza principale, questo paese del Tarantino può rivelarsi una piacevole scoperta con architetture interessanti. Partiamo insieme alla scoperta di Carosino! Ecco quali sono i monumenti e i luoghi più importanti da vedere nel paese pugliese in provincia di Taranto nella zona settentrionale della penisola salentina. Buona lettura!

Indice dei contenuti

Palazzo Ducale

Il Palazzo Ducale è uno degli edifici storici più importanti nel piccolo centro di Carosino. Costruito nel 1400 dalla famiglia Simonetta che si trasferì nel paesino del Salento settentrionale dopo aver acquistato un feudo nel 1517, divenne uno dei palazzi nobiliari più importanti della zona.

Questo antico palazzo è conosciuto anche con il nome di Castello Feudale D’Ayala Valva. Nel corso degli anni, dopo la sua costruzione, il Palazzo Ducale, uno dei più antichi palazzi del piccolo comune della provincia di Taranto, passò di famiglia in famiglia fino ad assumere l’aspetto di un vero e proprio castello. 

Nel 1875 il Palazzo Ducale passò alla famiglia dei D’Ayala Valva, originaria della Spagna, che vantava svariati possedimenti nella zona del tarantino in cui si sviluppa Caratino. Con i D’Ayala Valva il palazzo subì importanti modifiche strutturali che portarono alla creazione di collegamenti con i depositi presenti nelle vicinanze.

Dichiarato monumento nazionale nel 1984, attualmente il Palazzo Ducale, di proprietà del Comune, viene utilizzato per eventi e attività culturali.

Chiesa di Santa Maria delle Grazie

Passeggiando tra le viuzze di Carosino, a pochi passi dal Palazzo Ducale, non potrete non soffermarvi ad ammirare la Chiesa matrice del paese, la Chiesa di Santa Maria delle Grazie. La chiesa matrice è dedicata a Santa Maria delle Grazie, l’edificio venne costruito nel cuore del paese tra il 1546 e il 1577.

Intorno alla metà del XVIII secolo la chiesa subì un importante e necessario intervento di ristrutturazione che eliminò in gran parte i resti della cappella originaria. Venne salvato l’antico affresco della Madonna col bambino datato al XVII secolo che oggi si può ammirare sull’altare maggiore dove è impossibile non notare anche alcuni interessanti altorilievi in pietra del XVIII secolo.

Chiesa di San Francesco d’Assisi

Un altro edificio degno di nota che potrete visitare durante il vostro giro alla scoperta di Carosino, oltre alla meravigliosa Chiesa di Santa Maria delle Grazie e al Palazzo Ducale, è sicuramente la Chiesa di San Francesco d’Assisi.

Tra i punti di interesse che vi consigliamo di segnare sulla lista di cose da fare e vedere in questo piccolo paese della Puglia c’è questa caratteristica chiesa inaugurata nel 1903, così come è riportato sulla lapide della facciata. Ad impreziosire la struttura noterete un campanile spuntare lateralmente al corpo dell’edificio con due campane in bronzo decorate con effigi di Madonne col Bambino e San Giuseppe.

Feste e sagre a Carosino

Se state programmando di fare tappa a Carosino vi interesserà sicuramente sapere che questo piccolo centro della provincia di Taranto ospita diverse feste e sagre durante l’anno, ricorrenze imperdibili che colorano e vivacizzano le zone centrali del paese. Da non perdere la rinomata Sagra del Vino, uno degli eventi maggiormente attesi durante l’anno.

Come già anticipato all’inizio dell’articolo, durante questa manifestazione che si svolge generalmente durante l’ultima decade di luglio, dalla fontana della piazza principale del paese si lascia zampillare il vino al posto dell’acqua tra l’allegria dei presenti che si ritrovano a passeggiare lungo le vie tra bancarelle di prodotti tipici locali e un’atmosfera festosa resa tale grazie a concerti, spettacoli ed eventi.

Un’altra festa molto attesa è la Festa Patronale di San Biagio che si svolge ogni 3 febbraio. Durante questa particolare giornata molto sentita in paese tutti gli uffici pubblici chiudono, si assiste alla benedizione della gola con le candele incrociate e alla processione con la statua del Santo Patrono tra le vie del paese.

La vera festa patronale, però, si svolge durante il secondo weekend di ottobre e non corrisponde quindi a ciò che avviene il 3 febbraio. Durante questo fine settimana vengono organizzati diversi spettacoli e una suggestiva processione la domenica mattina alle ore 12:00 che segue la messa. San Biagio viene trasportato per le vie di Carosino accompagnato dalle confraternite del paese, dalle istituzioni e della banda. I festeggiamenti si concludono in serata con i caratteristici e colorati fuochi d’artificio.

Nel mese di febbraio, precisamente il 17 febbraio, si celebra poi la Madonna di Carosino. In questa particolare occasione si commemora l’apparizione della Vergine Maria al piccolo sordomuto Fortunato. Anche in questo caso, alla celebrazione della messa segue una processione nel paese.

Infine, per chi ama il teatro segnaliamo l’evento Teatro Festival – Premio Nazionale di Teatro Città di Carosino, organizzato dalla CarusTeatro Aps che si svolge ogni anno presso il Teatro Comunale e Teatri…amo – Rassegna Nazionale di Teatro Francesco Lieti, organizzato dalla Ciccitisanta Teatro.

Nei dintorni di Carosino

Nei dintorni di Carosino ci sono diversi interessanti comuni che vogliamo suggerirvi per ritagliarvi momenti rilassanti alla scoperta di località fuori dalle rotte più turistiche della Puglia ma che vi potranno sorprendere in tutta la loro semplicità e autenticità. Come vi avevamo anticipato all’inizio di questa guida, il comune di Carosino si sviluppa tra i comuni di San Giorgio Ionico a ovest, Monteparano a sud, Monteiasi e Grottaglie a nord.

Si tratta di paesi molto caratteristici che vi consigliamo di visitare, tra questi quello che sicuramente vi rapirà il cuore è Grottaglie con il suo colorato Quartiere delle ceramiche. Qui potrete passeggiare tra le stradine del centro storico visitando le diverse botteghe artigiane in cui acquistare un favoloso souvenir in ceramica realizzato con cura dagli artigiani locali.

Come raggiungere Carosino

Volete visitare i paesini della provincia di Taranto per scoprire nuovi itinerari e desiderate partire proprio da Carosino? Nelle prossime righe vi illustriamo come raggiungere Carosino partendo da Taranto.

Per arrivare in questo delizioso centro pugliese con la vostra autovettura vi basterà percorrere la Strada Statale 7. In circa 25 minuti riuscirete a raggiungere il paese di Carosino e iniziare il vostro giro alla scoperta dei suoi punti di maggiore interesse.

In alternativa, potete optare per i mezzi pubblici. In autobus, partendo da Taranto con la compagnia Ctp Trasporti Pubblici Locali Spa, arriverete alla vostra destinazione in circa 28 minuti. Per gli orari di partenza e le tratte di vostro interesse vi consigliamo di cliccare qui.

Immagine di copertina: Asia, CC BY-SA 4.0 https://creativecommons.org/licenses/by-sa/4.0, via Wikimedia Commons

Dove dormire a Carosino

Booking.com

Informazioni sull'autore

Jack Pastrano è nato a Napoli. Travel Blogger professionista, appassionato di viaggi, cultura e territorio. Da anni si impegna per valorizzare le bellezze del territorio italiano descrivendole con cura, passione e dedizione e mettendo il suo sapere al servizio degli utenti. Ama correre, fare trekking, ascoltare musica metal e - specie nei momenti di stress - sorseggiare del buon vino.

Da non perdere nei dintorni di Carosino