cosa vedere a grumo appula

Grumo è un piccolo comune della provincia di Bari. Con i suoi 12.000 abitanti, è situato a circa 15km di distanza dal capoluogo di Regione pugliese.

Un comune piccolo, ma anche ricco di storia. Alcuni riferimenti a Grumo e alla sua nascita, si trovano addirittura in epoca preromana tra gli scritti di Plinio. Un comune che ha senza dubbio molto da offrire – nonostante non sia forse tra le mete turistiche più blasonate – a chi decide di visitarla. Ecco perché oggi vedremo assieme cosa vedere a Grumo Appula e dintorni.

Mettetevi comodi, quindi, e lasciatevi trasportare in questo viaggio virtuale alla scoperta di questo piccolo comune del barese che ha davvero molto da offrire, facilmente raggiungibile sia tramite le ferrovie appulo lucane che in auto percorrendo la strada statale SS96 che collega Bari con Matera.

Indice dei contenuti

Chiesa Santa Maria Assunta

Il nostro viaggio virtuale nella piccola Grumo Appula, non può che cominciare dalla sua chiesa Madre, vale a dire la Chiesa di Santa Maria Assunta. Una chiesa molto antica, tanto da risultare appartenente all’arcidiocesi di Bari già dal XII secolo. 

La chiesa sorge in piazza Pio X ed è molto semplice di raggiungere, in quanto situata proprio al centro del comune. All’interno della chiesa è possibile ammirare affreschi di straordinaria bellezza. 

Lo stile romanico pugliese è facilmente individuabile nella struttura. L’interno della chiesa è molto capiente ed è in grado di ospitare un elevato numero di fedeli. Se siete a Grumo, quindi, non potete fare altro che visitare questo edificio ecclesiastico ricco di storia e tradizioni.

Grumo e i suoi palazzi

Il nostro viaggio a Grumo prosegue con la visita del Palazzo D’Alessandro, un palazzo in stile Barocco Pugliese che merita senza dubbio una visita.

Grumo presenta, inoltre, altri palazzi storici di altissimo valore storico e culturale. Tra i più importanti, meritano una nota: Palazzo Scippa e il Palazzo Comunale

Inoltre è d’obbligo la visita nelle due piazze più importanti di Grumo Appula, vale a dire Piazza Vittorio Veneto e Piazza Aldo Moro. Piazze grandi e spaziose dove è possibile fermarsi per una breve sosta prima di proseguire nel vostro itinerario.

Centro storico

Il Centro Storico di Grumo Appula è composto da strette vie dove tutto sembra immutato. Il paese si anima particolarmente durante le due grandi feste patronali: la festa patronale di San Rocco e quella di Maria di Monteverde che si svolgono rispettivamente nel mese di settembre e maggio.

Molto importante per i cittadini di Grumo, infine, è la festa della Madonna di Mellitto che cade in estate, precisamente a luglio. Durante questa festività è possibile assistere ad una processione nella quale sono presenti carri realizzati con fiori di carta ed, ovviamente, la statua della Madonna del Mellitto.

Questa festa celebra la Madonna di Mellitto ovvero la Madonna venerata in una frazione di Grumo situata a circa 10km dal comune. 

Villa Comunale

La Villa Comunale di Grumo Appula è il luogo perfetto per concedersi una sosta rigenerante dopo il tanto peregrinare in giro per il paese e le sue bellezze.

La Villa, come molte delle cittadine del sud Italia, è ampia e ricca di verde ed è il vero luogo di aggregazione della comunità di Grumo. Qui è possibile gustare una granita (grattamarianna) all’ombra dei grossi alberi e fare lunghe passeggiate all’aria aperta.

La villa è situata proprio nel centro di Grumo ed è facile da raggiungere, sia a piedi che in auto. Non vi resta che addentrarvi in questa area verde e, perché no, portare anche i più piccoli che potranno divertirsi con i giochi pubblici presenti in loco.

Toritto e le sue mandorle

Terminiamo il nostro viaggio alla scoperta di Grumo e i suoi dintorni, spostandoci nella vicina Toritto. Questo piccolo comune, che conta circa 8000 abitanti, è facilmente raggiungibile da Grumo Appula percorrendo la strada provinciale 1. 

All’interno di Toritto troverete numerosi luoghi di interesse, monumenti, piazze e palazzi degni di nota. Da visitare è senza dubbio la chiesa di San Nicola che, pensate, è stata edificata nel lontano 1410. 

Toritto, assieme alla frazione di Quasano, è famosa per la sua mandorla. Il paese, infatti, ha un singolare primato: è il comune con la più alta produzione in Italia di mandorle in rapporto agli abitanti. Se vi trovate da queste parti, dunque, non potrete fare a meno di fare scorta di questo prodotto tipico della terra, dal gusto unico ed irresistibile.

Anche la piccola Quasano, nota soprattutto come meta di villeggiatura estiva grazie alla sua posizione all’interno dell’Alta Murgia, merita una visita. In particolar modo la cappella dedicata alla Madonna degli Angeli edificata nel 700’.

Conclusioni

Il nostro viaggio a Grumo termina qui. Dopo aver letto questo articolo, siamo sicuri, avrete senza dubbio le idee più chiare su cosa vedere a Grumo Appula e nei suoi immediati dintorni.

Si tratta di un comune ricco di storia, tradizioni ed eventi, posizionato in un luogo strategico che vi permetterà di visitare facilmente anche centri urbani più grandi come Bari e Matera. Situato proprio a ridosso della strada statale 96, infatti, vi permette di raggiungere facilmente il territorio lucano e di esplorare nel profondo quello pugliese.

La vicinanza con l’aeroporto di Bari palese, infine, lo rende un luogo appetibile anche per brevi soggiorni. Sono molti, infatti, i B&B sorti in questo comune e dove è possibile alloggiare senza spendere cifre da capogiro.

Non vi resta che partire alla volta di Grumo e scoprire questo paese che saprà sicuramente sorprendervi grazie all’ospitalità dei suoi abitanti e alla bellezza dei suoi luoghi. Se vi trovate in provincia di Bari, infine, non perdete l’occasione di visitare altri interessanti borghi come la piccola Cellamare.

Informazioni sull'autore

Jack Pastrano è nato a Napoli. Travel Blogger professionista, appassionato di viaggi, cultura e territorio. Da anni si impegna per valorizzare le bellezze del territorio italiano descrivendole con cura, passione e dedizione e mettendo il suo sapere al servizio degli utenti. Ama correre, fare trekking, ascoltare musica metal e - specie nei momenti di stress - sorseggiare del buon vino.

Ti potrebbe piacere: